Perché devi usare una Squeeze Page

Realizzare una buona squeeze page o meglio name squeeze page, è uno dei modi più efficaci per costruire una maling list.

Ma cos’è questa roba?!?

In fondo al post ne trovi una in omaggio.

Il suo appellativo significa pagina strizza nomi ed è simile alla pagina/lettera di vendita ma si differenzia da quest’ultima perché:

ScreenShot046

  • La lettera di vendita è più complessa, può essere anche molto lunga e deve, riga per riga, creare un tale interesse in chi legge da portarlo a continuare fino a cliccare sul bottone per l’acquisto del prodotto/servizio.
  • La pagina acchiappa nomi è decisamente più breve, essenziale, e il suo scopo è appunto di far si che il visitatore si iscriva alla tua mailing list, lasci i suoi dati.

La pagina acchiappa nomi contiene sempre un form(modulo) posizionato in modo che sia impossibile non notarlo.

Una caratteristica fondamentale di questo tipo di pagina è la sua capacità di trasformare un visitatore in iscritto, questo è un altro aspetto che la differenzia dalla pagina di vendita, infatti il suo tasso di conversione è superiore rispetto a quest’ultima.

Una squeeze page che vuole essere efficace, anche se ha una struttura abbastanza semplice, deve essere curata nei minimi particolari. Generalmente non richiede particolari elementi grafici, se vuoi, puoi comunque arricchirla graficamente ma devi fare molta attenzione a non creare distrazioni per chi legge.

ScreenShot045

La cosa fondamentale è scrivere le cose giuste

Normalmente è composta da un titolo che catturi l’attenzione del visitatore e descriva un particolare vantaggio o una condizione in cui si possa immedesimare chi legge, un’immagine (facoltativo), un sottotitolo che rafforzi il concetto e quindi una descrizione più ampia e/o dei bullet point. I bullet point sono un elenco di punti in cui mostri i benefici, punti in cui prometti qualcosa di utile per chi compila il modulo che si trova subito sotto o a fianco (questa è una descrizione generica).

Ovviamente le dichiarazioni che fai devono essere reali perché, se disattendi le aspettative di chi si iscrive, otterrai un effetto boomerang…

Regala

Quasi sempre per invogliare chi legge ad iscriversi alla tua lista devi offrire qualcosa, ma non fare il furbo, quello che dai deve essere veramente utile e gratuito tipo un report, un buono sconto, un mini corso, un audio/video, etc.

Qualsiasi cosa tu decida di offrire perché abbia un effetto positivo, nella costruzione di una mailing list efficace, deve sempre essere in linea con gli argomenti che tratti e i prodotti/servizi che proponi.

Se ti occupi di modellismo regalare un report sullo sport dubito porterà nella tua lista utenti interessati a ciò che fai….

Una volta compilato il form e inviati i dati il visitatore riceve una email dove deve confermare l’iscrizione(double opt-in), e successivamente viene indirizzato a una pagina di ringraziamento (thank you page), dove ottenere l’omaggio promesso.

Come ho detto sopra, l’obiettivo della Squeeze page (chiamata anche opt-in page) è esclusivamente quello di indurre il navigatore a lasciare i suoi dati, di solito nome ed email, per iscriversi alla tua lista. e  credimi, se vuoi velocizzare la costruzione della tua mailing list non puoi fare a meno di usare questo mezzo.

Se vuoi scarica il modello dell’immagine sopra e modificala secondo le tue esigenze.

Clicca qua per l’omaggio.

Se non sai come modificarla,  non sai inserire il tuo modulo contatti, o dell’autoresponder, ho fatto un breve video dove lo spiego. Lo trovi qua.

Tu che tipo di pagine acchiappa nomi usi?

5 commenti in “Perché devi usare una Squeeze Page

Avatar image
Francy 12:54

Ciao ti ho seguito molto sia nel blog che nel video…ho capito molto di kompzer, l’unica cosa, visto ke non mi intendo molto di queste cose, non capsco quale è il codice dell autoresponder.
Puoi darmi una mano?? grz 🙂

Avatar image
Marco 13:37

Ciao Francy,

mi spiace non essere stato esaustivo. Quello che faccio è un semplice generico esempio. Il codice che sia di un normale modulo contatti, di un autoresponder o altro, lo ottieni dal fornitore di tale servizio.

Se per esempio crei un modulo con jotform come spiego in questo post: come creare un modulo contatti una volta realizzato il modulo ti basterà copiare il codice html e incollarlo nella pagina come indico nel tutorial di Kompozer.

Per avere il codice dell’autoresponder devi essere iscritto a un servizio di Autorisponditori Professionali o usare uno script apposta tipo phplist o gwa autoresponder free

Spero di esser stato chiaro

Ciao 😉

Avatar image
Francy 21:35

Grz molte!! mi sei stato molto utile.buon proseguimento e buon natale 😀

Avatar image
Marco 9:41

Mi fa piacere, se incontri problemi con Kompozer, o altro, chiedi pure.

Buon Natale a te ma fatti vedere ogni tanto… 😉

Ciao Francy

Avatar image
Francy 16:26

Ok grazie di tutto!! (V)(V)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

12 + sette =