Network Marketing: Perché non mi Fido di Te!

Ciao, oggi torno a scrivere sul Blog, dopo un paio di settimane di “ferie” in cui mi sono un po’ rilassato pur lavorando su altri progetti, lo faccio collegandomi all’ultimo post in cui parlavo della possibilità per un disabile di lavorare col Network Marketing e ti chiedo questo:

Perché non piace agli italiani?

A proposito di ferie, prima di proseguire, ti ricordo che oggi è l’ultimo giorno per approfittare del grande regalo di Agosto della Bruno Editore.

Infatti, fino alle 24 di oggi, è possibile acquistare praticamente qualsiasi eBook del catalogo a soli 9 € (normalmente da 29 a 49€ più iva) e se ne acquisti un minimo di 3 hai un ulteriore 10% di sconto.

Se la cosa ti interessa qui puoi vedere l’elenco dei prodotti scontati.

Tornando al Network Marketing

La diffidenza che molti in Italia nutrono nei confronti del Multi Level Marketig è, a mio avviso, in gran parte immotivata.

In gran parte appunto.

Questa sfiducia da un lato è generata da peculiarità italiane: mentalità poco aperta, diffidenza generalizzata verso il nuovo; per poi farci fregare dal “posto (in)sicuro”, dai nuovi metodi legali di sfruttamento, per cui è diventato normale vedere persone che prendono 7/800 € al mese lavorando 8 ore al giorno 6 giorni su 7, eccetera.

Dall’altro senza dubbio, il modo di porsi di tanti operatori di MLM, sembra mettercela tutta per coltivare questa esagerata paura.

Io sono convinto che comunque sia un ottimo modo per iniziare un’attività autonoma con poco nulla.

Partendo dal fatto – per niente scontato – che l’azienda in questione sia in regola con la legge, sono tre i punti in particolare per cui a molti non piace questo modello commerciale.

1) Il modo in cui ti viene presentata l’attività;

2) Il modo in cui  “dovresti”  proporre prodotti/attività;

2) Il piano compensi.

Al centro simboli di lusso e ricchezza

Riguardo al primo punto devo dire che effettivamente troppo spesso, chi propone questo genere di business, spinge su leve psicologiche a dir poco discutibili:

sbandierando incredibili possibilità di guadagno, ostentando simboli di ricchezza e potere (macchinoni, giolielli, party lussuosi, etc..).

Questi metodi, dal mio punto di vista, oltre ad essere poco eleganti e seri, spesso, attirano come il miele sprovveduti, gente in cerca di speranza o persone avide che pensano solo ai soldi, senza preoccuparsi realmente della bontà del prodotto.

Per carità, non dico che non sia possibile creare grandi business col Network Marketing e diventare ricchi, è vero il contrario, ma che sia tutt’altro che una passeggiata si, e ritengo sarebbe utile focalizzare l’attenzione sulle qualità dei prodotti e la serietà dell’azienda più che sui sopracitati simboli.

Questa è comunque una posizione che i tanti operatori in gamba del settore assumono senza bisogno dei miei consigli, il problema sono quelli meno seri…

Network-Marketing-Soldi-Ostentati

Contatta tutti quelli che conosci

Altra cosa vecchia, superata, fastidiosa e non adatta all’italiano, il fatto che, poiché il passaparola resta uno dei principali modi di promuovere l’attività, il primo “ordine impartito” è: fai un elenco di tutte le persone che “ruotano” attorno a te e contattale subito, per primi amici e parenti (gli ultimi a cui proporsi).

Certo cosa c’è di meglio, butti giù una bella lista di tutte le persone che conosci e cominci a contattarle in modo assolutamente “spontaneo”…figurati se chi ti vuol bene non ti ascolta!

Il modo migliore per romper le balle a un sacco di gente col risultato di rovinare rapporti e farti terra bruciata attorno… 🙂

1) perché le persone che conosci sono ben liete di ascoltare i tuoi consigli, ma quando si accorgono di un tuo eventuale tornaconto diventano più o meno in-comprensibilmente allergiche e si dileguano.

2) all’inizio della tua attività sei poco esperto, non conosci ancora, a fondo, pregi e difetti di ciò che hai intrapreso, seppur in totale buona fede, rischi di commettere gravi errori, di proporti nel modo sbagliato.

A mio avviso amici e parenti sono gli ultimi a cui rivolgersi, credo sia meglio iniziare da persone che non conosci. Almeno se sbagli perdi un potenziale cliente ma non rischi di rovinare un rapporto importante.

Vai e porta nel mondo il verbo…

Anche il fatto di riempire il mondo con messaggi di ogni genere sfruttando ogni spazio gratuito, in strada o nel Web, (neanche stessi portando avanti un messaggio divino) è molto irritante.

Riempire i vari social network, forum, mercatini, blog con i propri slogan infastidisce, crea antipatia verso il settore, è visto come spam e produce più danni che altro.

In Conclusione

Se vuoi che un italiano apprezzi il Network Marketing, lo devi proporre senza rompere le scatole, con naturalezza, senza sorrisi stampati o look da matrimonio…

Sii te stesso, mantieniti naturale e non approfittare di ogni incontro per metterti a parlare sempre e solo del tuo Network, il resto del mondo esiste ancora….

Tra una chiacchierata qualunque, o una discussione sui social, avvicinati all’argomento del tuo lavoro senza forzature, crea curiosità e interesse verso ciò che tratti in modo che siano gli utenti a interessarsi a ciò che fai e a cercarti.

Così facendo vedrai che, oltre a conquistarti il rispetto delle persone, arriveranno anche i risultati.

Io resto convinto che, portato avanti nel modo giusto, questo è un ottimo modello commerciale.

Riguardo al terzo punto invece, il modo di ragionare di troppi italiani mi lascia davvero perplesso, vedendo fregature o poca eticità dove in realtà c’è una grande e seria opportunità per tutti, ma mi sono dilungato fin troppo quindi del piano commissioni ti parlo nel prossimo post. 😉

Tu come vedi il Network Marketing o Marketing Multilivello?

Network Marketing?
Costruisci la Tua Rete
SCOPRI Il Sistema di Don Failla

Potrebbe interessarti

5 commenti in “Network Marketing: Perché non mi Fido di Te!

Avatar image

Condivido il tuo pensiero.
Il mondo è cambiato ed è cambiato anche il modo di proporre il networkmarketing, purtroppo molti colleghi non se ne sono ancora accorti e continuano a proporre il proprio business secondo modelli superati. Ciò che andava bene nei primi anni 90 ora ha poca efficacia, ma non solo, è molto piu faticoso raggiungere i grandi risultati.
Facevi cenno anche a internet ed i social,strumenti potentissimi se sai come domarli.
Consiglio la visione di questo breve video, molto illuminante.
https://www.youtube.com/watch?v=wLynfhPXNTE

Avatar image
Marco 9:46

Ciao Aaron,
grazie del commento, io comunque non ho mai visto bene “certi metodi” neanche quando avevano maggior successo. Anche i social, come hai detto tu, sono un mezzo potente se li usi correttamente altrimenti un grande boomerang…aggiungo che, se è vero che Internet permette di raggiungere più velocemente grandi risultati, per contro rischia di saturare velocemente un settore.

Interessante il tuo sito.

Ti auguro un buon lavoro! 😉

Avatar image
Luciano 10:32

Grande Marco!
Bellissimo articolo, complimenti.

Hai spiegato in maniera estremamente chiara la natura del sistema commerciale e la mentalità culturale-comerciale degli italiani.

Grazie!!!

Avatar image
Marco 12:07

Ciao Luciano, ben ritrovato! 🙂

Grazie faccio quel che posso ma soprattutto, al di là di quelli che sono i miei interessi o le mie fonti di reddito, mi piace esprimere il mio punto di vista sulla varie possibilità di guadagno.

Il Network Marketing è stato troppo bistrattato e comunque qualcosa sta cambiando.

In bocca al lupo per il tuo progetto, fammi sapere… 😉

Avatar image
Alex 21:36

Avete ragione

Si tratta solo di cambiare atteggiamento per mostrarsi più
ricettivi a delle opportunità straordinarie e ai nuovi metodi per fare Business

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *