Come fare un Sito Web e abbandonarlo dopo tre mesi…

Creare la propria presenza Online è un passo importante sia che tu voglia iniziare a guadagnare qualcosa con Intenet sia che desideri portare la tua attività sul Web o altro ancora. Sono però stupito dalla semplicità con cui, a volte, le persone si approcciano a questa operazione.

A parte il fatto di non porsi  sufficienti domande sulla propria nicchia di mercato, spesso, si tende a pensare che la realizzazione di un Sito/Blog sia semplice e una volta terminato, il “gioco”, giri per conto suo.

Vero, realizzare un Sito Web oggi è un operazione alla portata di tutti, esistono infatti un sacco di strumenti che facilitano tutto il lavoro senza dover conoscere nulla di programmazione o web design.

Però un conto è creare un sito altra cosa è un Sito Fatto Bene, che sia gradevole graficamente ma soprattutto funzionale allo scopo che ti sei prefissato (se non hai uno scopo prima cerca quello… 🙂 ), per questo voglio darti alcuni suggerimenti onde evitare grosse delusioni.

Un sito Web non si improvvisa

Ovviamente tutto dipende dall’obiettivo che hai, se apri un sito Web per diletto puoi improvvisare fare tutto quello che credi e avrai comunque ragione poiché non stai puntando a nessun risultato specifico, se non a una tua soddisfazione personale.

Se invece apri un Sito Web per promuovere la tua attività a fini commerciali, e non, e vuoi ottenere risultati concreti, devi pianificare.

Prima di tutto avere ben chiaro lo scopo del tuo Sito, perché vuoi realizzarlo a cosa serve?

  • È un sito per fare brand?
  • Un sito vetrina tipo “biglietto da visita online”?
  • Per acquisire clienti?
  • Per promuoverti a livello locale?
  • Per vendere? Un sito informativo?
  • Per promuovere affiliazioni?
  • Hai intenzione o necessità di aggiornarlo spesso?
  • Ti serve poterlo gestire in modo autonomo?
  • Sei in grado di occupartene?

Eccetera, eccetera…

A seconda dell’obiettivo non dovrai pensare solo alla sua struttura ma a tutti gli altri pezzi del “puzzle”. Infatti le questioni su cui riflettere, prima di iniziare, sono diverse e nessuna va sottovalutata.

Vediamole insieme.

Scelta della nicchia/mercato

Il primo passo fondamentale. Se hai già un’attività ti dedicherai a quella cercando di essere il più specifico possibile ma, se ancora devi scegliere il tuo mercato, fare una ricerca approfondita è d’obbligo.

Scelta del hosting

Ne esistono a migliaia ma uno NON vale l’altro. I più economici non vanno bene per molti progetti e i più costosi non significa siano i migliori. Comunque non si può scegliere in modo casuale.

Il nome a dominio

Troppo spesso un aspetto sottovalutato come non fosse rilevante. La scelta del nome può influenzare in modo considerevole il tuo progetto. Ne ho scritto tempo fa in questo post: 6 elementi da valutare

La piattaforma per realizzare il sito

Semplice html, sito dinamico, Flash, CMS?

I modi per realizzare un sito sono tanti , ognuno con pregi e difetti, e si adattano meglio a un uso piuttosto che un altro. Anche per questa scelta devi sapere prima “dove vuoi andare”.

L’aspetto grafico

L’aspetto è importante in ogni ambito e il Web non fa eccezione. Un sito gradevole si presta certo a catturare l’attenzione dell’utente e trattenerlo  per quei secondi sufficienti a fargli capire se i contenuti sono di suo interesse. Comunque non “perderti” nella ricerca della miglior grafica.

I contenuti

Sono la parte più importante. Puoi avere i prodotti/servizi migliori ma se li presenti nel modo sbagliato otterrai scarsi risultati. Non devi essere uno scrittore provetto ma sapere come si scrive sul Web.

Fatti trovare

Un bel Sito messo Online senza essere promosso nel modo corretto di fatto è invisibile, morto. Il traffico Web è la sua linfa vitale e, a seconda dei tuoi obiettivi, dovrai adottare le opportune strategie ma credimi, arrivato fin qua, penserai di aver svolto il grosso del lavoro e invece questa è la parte più complessa.

Per concludere

Ricorda che la realizzazione del tuo Blog/Sito fatto bene è solo uno dei diversi passi necessari per ottenere risultati, va tutto ragionato.

Il bello viene alla fine.

Se avrai realizzato il tuo progetto nel modo giusto dovrai iniziare a promuovere il tuo Sito Internet sfruttando nel miglior modo possibile i diversi canali che il Web offre (e non solo il Web) e raccoglierne i frutti, nel caso contrario potresti addirittura dover rifare tutto.

Quindi meglio pensarci prima ed evitare delusioni non credi? 😉

5 commenti in “Come fare un Sito Web e abbandonarlo dopo tre mesi…

Avatar image

Ciao Marco,
grande come sempre!
Hai spiegato benissimo che il web è un mondo con le proprie regole che bisogna conoscere ed utilizzare per trarne benefici.Credo che l’ improvvisazione non sia utile, specialmente in questo campo, e quello che tu indichi fa la differenza soprattutto quando si spende parecchio per commissionare un sito.
Trovo preziosi i tuoi consigli così chiaramente esposti, grazie!

Avatar image
Marco 10:49

Ciao Maria Cristina, benvenuta!

Grazie. L’improvvisazione può essere letale. 🙂 Credo comunque che il problema tocchi molto anche le persone che tendono a voler fare tutto da sole per non spendere. Spesso finisce che si ritrovano a spendere il doppio… 😉

Torna a trovarmi e grazie del commento!

Avatar image
melania 2:46

Ciao Marco,
Ti seguo da un bel po’ e i tuoi consigli sono di grande aiuto. Grazie!

Avatar image
Marco 11:37

Ciao Melania!

Cerco di fare il possibile in modo obiettivo, anche se non è semplice. 🙂
Vedo che sei partita col tuo Blog! Brava, ma non pubblicare articoli tutti con la stessa data…

Continua a seguirmi eh?!

Ciao 😉

Avatar image

Totalmente d’accordo con te!
Blog bisogno di lavorare ogni giorno.
E non è uno scherzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

diciotto + 7 =