Cos’è e come si crea una buona Mailing List?

 

Oggi ti parlo di mailing list, cos’è e a cosa serve, quindi cerco di darti qualche spunto su come realizzarne una che possa migliorare il tuo business.

Qualsiasi attività tu svolga una lista di email, costruita e usata nel modo giusto, vale un patrimonio praticamente per tutti i settori commerciali ed è una componente fondamentale del Web Marketing.

La  mailing-list, detta anche lista di distribuzione, altro non è che un archivio di indirizzi email di utenti che si sono iscritti a un servizio e  hanno dato il permesso di inviare loro informazioni.

I motivi che spingono il visitatore a iscriversi a un servizio sono diversi, semplice curiosità o vero interesse verso gli argomenti che tratti, per rimanere aggiornati su offerte o novità, per ricevere omaggi, e via dicendo.

Mailing List

L’iscrizione a una mailing-List

Solitamente l’iscrizione viene effettuata compilando un form (modulo), che si trova sulla pagina web visitata dall’utente, dove bisogna inserire i propri dati, quasi sempre sono sufficienti il nome e l’indirizzo email ma, a seconda del tipo di servizio a cui si aderisce, possono servire anche altre informazioni.

Il modulo d’iscrizione deve prevedere un sistema detto “double opt-in” che invia una mail di verifica, all’indirizzo di posta elettronica inserito, per constatare che l’operazione sia stata effettuata dal reale intestatario dell’indirizzo. L’email di conferma iscrizione è obbligatoria in Italia ai fini del dlgs 196/2003  nella procedura standard di iscrizione.

Il termine  Double opt-in sostanzialmente significa doppio controllo. In pratica funziona così: io compilo un form di iscrizione sul tuo sito, in automatico mi arriva una email dove mi viene indicato di cliccare su un determinato link per confermare la mia iscrizione.

Dopo aver confermato vengo indirizzato a una pagina di ringraziamento, a conferma che l’operazione è andata a buon fine, che potrebbe anche contenere offerte, promozioni o altro.

Questo “doppio controllo” è uno strumento a tutela della privacy, evita in questo modo che qualcuno utilizzi, per esempio, l’email di di un conoscente che non desidera iscriversi al tuo servizio, limitando così accuse di spam.

Ho scritto limitando e non evitando perché qualcuno che ti accusa di fare spam prima o poi capita a tutti anche se non è così… 😉

Perché è importante creare una buona mailing list?

La prima volta che una persona arriva sul tuo sito, anche se interessata a quello che proponi, è decisamente improbabile che acquisti; siamo su percentuali bassissime,  dello 0,5 %, mediamente occorrono 7/9 visite prima che il visitatore effettui un acquisto.

Il problema è  che, di frequente, il potenziale cliente non torna più sul tuo sito, magari usando un motore di ricerca trova interesse altrove e tu hai perso un occasione.

Per questo sarebbe molto più importante focalizzare le tue energie sul cercare di acquisire il contatto, farti lasciare l’email, piuttosto che inventarti strabilianti effetti speciali nel tentativo di effettuare una vendita, successivamente cercare di coltivare un rapporto tramite l’email marketing.

Una volta acquisito il contatto avrai diverse occasioni per ricontattarlo, entrare in sintonia e proporgli i tuoi prodotti/servizi.
Come si crea una lista?

I modi per creare la “lista” sono diversi, ma quello più efficace è di offrire risorse utili e interessanti per chi dovrebbe seguirti.
Alcuni semplici esempi:

  • regalare prodotti digitali: report particolari, ebook, audio e video, software;
  • fare accedere ad un’area riservata ad alti contenuti;
  • offrire uno forte sconto ;
  • creare un mini corso via email;
  • e altro ancora.

Ovviamente qualunque sia il metodo che decidi di  usare è fondamentale che tu offra, in cambio dell’iscrizione, sempre qualcosa attinente agli argomenti che tratti, ai prodotti che vendi o promuovi.

In questo modo creerai una lista targhetizzata, di utenti effettivamente interessati a quello che proponi: se il tuo business è nel settore dell’abbigliamento e regali informazioni su caccia, pesca, spiritualità ecc. ti troverai utenti di ogni genere. Semplice no?!

Offrendo,come contropartita, cose di ogni genere e non solo contestuali al tuo business, sicuramente formerai una lista molto più velocemente e di grandi dimensioni ma sarà meno efficace per la tua attività, aumenterai notevolmente gli utenti che si registreranno solo per scaricare (una percentuale di questi c’è sempre) gli omaggi ma che non saranno per nulla interessati a ciò che proponi.
Meglio 10000 indirizzi casuali o 1000 di persone interessate a quello cha fai?

Le persone che si iscrivono “casualmente”, sono quelle che, nella stragrande maggioranza, non aprono mai le tue email o addirittura, dimenticandosi di aver effettuato l’iscrizione, ti accusano di fare spam…

Quelle interessate invece, una volta che avrai creato un rapporto di fiducia, ti seguiranno volentieri e presteranno attenzione alle tue proposte, con risultati importanti per la tua attività.

Concludendo:

Coltiva una tua mailing list, è una miniera d’oro! Uno degli mezzi più importanti dell’Internet Marketing.

Ricorda sempre di offrire un omaggio attinente con il tuo business e che sia qualcosa di veramente utile.

Rassicura l’utente mettendo bene in evidenza, accanto al modulo d’iscrizione, il fatto che lo spam è illegale la privacy tu la rispetti in osservazione della legge, che i suoi dati non saranno ceduti a terzi e quindi sono al sicuro.

P.S:  il sistema “double opt-in”, che prevede la conferma della richiesta di iscrizione, è sempre previsto per legge e lo spam è punito con sanzioni pesanti.

E tu cosa ne pensi? Usi il double opt-in?

Potrebbe interessarti

9 commenti in “Cos’è e come si crea una buona Mailing List?

Avatar image
Outlet 23:39

Le mailing list sono una gran cosa se usate bene, bisogna solo stare attenti ad avere un effettivo double opt-in.

Avatar image

Le newsletter o come le vogliamo chiamare sono sicuramente utili ma il problema grosso è che ad ogni invio di email, quando la qualità dell’informazione inviata è scarsa, si perdono sempre una buona percentuale di iscritti, che con l’apposito bottone Unsubscribe (presente per legge) si cancellano dalla mailing. Consiglio vivamente di non fare mailing troppo spesso sullo stesso database utenti.

Avatar image

@ Carpfishing:
Ciao, hai ragione ma quello dipende da chi usa questo strumento. Se non hai nulla da dire è meglio non inviare…

Invece chi ne sa fare un buon uso ottiene ottimi risultati, sia in termini di relazioni personali che commerciali.

Grazie del commento

P.S.: interessante il tuo blog 😉

Avatar image

Grazie, Marco, hai risposto a una domanda che mi faccevo spesso ultimamente…

Avatar image
Marco 10:03

Ciao Paolo,

mi fa piacere, a presto.

Avatar image
Massimo 12:48

Esistono degli strumenti per creare delle mailing list protette, che ti permettono di usarle anche dal tuo mail-reader?

Avatar image
Marco 10:34

Non credo di aver capito cosa intendi Ivan, prova a vedere questi software desktop per l’email marketing

Avatar image
samuela 13:59

Buonasera, sono sempre Samuela Conti.Sto creando un database per una struttura alberghiera per ideare una mailing list. Volevo sapere se c’è un modo per prendere le email dei clienti che hanno prenotato da portali come Booking, escapio, Initalia, expedia. Esiste un modo per avere le email di quei clienti? Grazie mille.

Avatar image
Marco 9:19

Ciao Samuela, esistono software che recuperano automaticamente queste email ma ti consiglio di evitarli perché sono illegali.

La cosa migliore è contattare chi offre servizi DEM. Cerca: email marketing liste DEM, contatta e accertati che forniscano liste con l’autorizzazione degli utenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *