Come installare WordPress in locale in meno di un minuto. 5 modi…

Io consiglio sempre di installare WordPress in locale (sul computer), per far pratica o test, un’operazione che può risultare banale per chi è esperto quanto complessa per chi non ha competenze in materia. In realtà oggi esistono diversi metodi che rendono questa operazione semplice per tutti. Anche per questo ti suggerisco di approfittarne soprattutto se sei alle prime armi.

Ora ti mostro quindi 5 modi differenti, tutti validi, così potrai scegliere quello che fa per te e volendo usare uno o l’altro a seconda del contesto. 🙂

I motivi per cui dovresti creare una installazione sul tuo computer del sito web sono molti ma, principalmente, direi che così puoi fare tutte le prove che vuoi in totale tranquillità e velocità. Il risultato è immediato e se fai disastri nessuno ti vede.

Le stesse prove le puoi effettuare anche sul Web. Per esempio creandoti una seconda installazione di WordPress in una sotto cartella non visibile a terzi. Però lavorare in locale ti permette di fare cambiamenti in modo, molto più rapido e pratico. Non c’è paragone!

Convinto? Ok allora vediamo questi 5 metodi. Prima ti faccio una panoramica (nel mio video corso ho inserito due videotutorial dettagliati che ti illustrano come fare), a fine articolo ti mostro in un brevissimo video il metodo più rapido.

Come installare WordPress in locale: 5 modi

1. installa un server locale

Questa è la via più utilizzata perché, pur essendo semplice, permette di eseguire moltissime  operazioni. Esistono diversi software che ti permettono di avere un server locale sul tuo computer. Personalmente mi trovo molto bene con Xampp.

Xampp è disponibile sia nella versione con l’installer che portabile, è disponibile in lingua italiana, compatibile con i principali sistemi operativi (Linux, Windows e Mac) e in pochi minuti lo puoi avere sul tuo computer. Se ti interessa ho realizzato due video qualche anno fa che sono ancora attuali (fanno un po’ pena ma si capisce bene come procedere…).

La parte 1 per installare un server locale con Xampp e la parte due.

Con questa piattaforma potrai poi creare quanti siti WordPress desideri o siti usando altre applicazioni (Drupal, Joomla, ecc…). Testare insomma applicazioni di ogni genere che necessitano di questo ambiente.

Una volta installato XAMPP ti basterà creare un database, scaricare l’ultima versione di WorPress, mettere tuutti i file in una cartella (che puoi chiamare come vuoi) all’interno di htdocs e avviare l’installazione come dovessi farlo online (puoi vedere questi video: come installare WordPress).

2. Tramite un software specifico

Se vuoi fare ancora più in fretta puoi usare Bitnami, un software anch’esso compatibile con i principali sistemi operativi (non disponibile in lingua italiana ma semplicissimo da usare).

In pratica Bitnami ti crea il server locale con tutte le applicazioni più importanti e contemporaneamente installa anche il sito con l’aplicazione che hai scelto.

Procedi in questo modo: crei un account, scegli il pacchetto del software con l’applicazione che vuoi installare (nel nostro caso WordPress). Scarichi il tutto, fai partire l’installazione seguendo i pochi e semplici passi richiesti e in cinque minuti hai il tuo sito wordpress pronto per gli esperimenti.

Volendo puoi scegliere la versione multisito (per creare quante installazioni WordPress vuoi). Non te la consiglio, io ho riscontrato diversi problemi.

Una volta fatta la prima installazione in seguito potrai aggiungere altre applicazioni (Drupal, Magento, ecc) scegliendo solo il pacchetto specifico.

http://bitnami.com/

3. Con un software Microsoft

Microsoft Web Platform è un software gratuito che in pochi click ti permette di installare diverse applicazioni un po’ come Bitmani, tra cui appunto WordPress. Compatibile solo per Windows è disponibile in varie lingue tra cui l’italiano.

Come prima operazione devi scaricare la piattaforma dal sito ufficiale microsoft e lanciarla come un qualsiasi software. Questa di fatto scaricherà e installerà le applicazioni necessarie dal sito Microsoft. Nella fase di installazione ovviamente scegli WordPress.

A meno tu non abbia dimestichezza con questo genere di programmi segui semplicemente i passaggi che ti vengono proposti senza fare personalizzazioni.

Anche quando ti vengono chiesti i dati per la creazione del database, nome utente ecc.., lascia tutto come preimpostato. Al momento della scelta del nome sito scegli quello che vuoi potrai sempre cambiarlo dalla bacheca di WordPress.

In pochi minuti il tuo sito sarà pronto e se vorrai in seguito potrai aggiungere altri CMS tipo Joomla, DotNetNuke e molti altri.

http://www.microsoft.com/web/downloads/

Se ti interessa qui trovi un breve video tutorial

4. WordPress dove vuoi senza installare nulla

Vuoi un modo ancora più rapido per avere il tuo sito con WordPress sul tuo computer?

Questa è compatibile solo per chi usa Windows.

In questo caso scarichi l’applicazione, quindi, poiché è un software portabile, ti basta estrarre il contenuto in una cartella del tuo computer o dove preferisci (chiavetta usb, scheda esterna, ecc).

Di seguito entrare nella cartella e avviare l’applicazione cliccando sul file con estensione WP-Portable.exe. A questo punto apri il browser e digita http://localhost/wordpress e puoi vedere il sito pronto. Per accedere alla bacheca dovrai digitare lo stesso indirizzo seguito da /wp-admin e inserire username e password che sono di default admin.

Tutto qui. Ora potrai anche portare la tua installazione WordPress con te e usarla da qualsiasi pc.

http://wordpress-portable.webnode.com/

5. La via più veloce in assoluto: Instant WordPress

Il nome dice già tutto! 🙂

Anche questa è un’applicazione portabile e se la metti su una chiavetta la potrai usare dove vuoi. L’ho lasciata per ultima ma è davvero una chicca per creare al volo siti web per test specifici con WordPress.

Infatti con questo metodo in meno di un minuto hai pronto il tuo sito WordPress. Lo puoi vedere nel video.

Istant WordPress, come i due precedenti, funziona solo per Windows. Anche in questo caso non installi nulla sul tuo computer, niente va ad appesantire il registro di sistema. Una volta scaricato il software lo fai partire e scegli una cartella o una chiavetta in cui estrarre il contenuto.

Quindi entri nella cartella in cui hai estratto tutto e avvii il programma cliccando due volte sul file InstantWP. A questo punto si apre il pannello di controllo che ti permette di accedere a tutto:

  • dati di accesso (username=admin e password=password);
  • cartelle dei plugin e dei temi;
  • php myadmin;
  • vedere subito come si presenta il tuo sito esternamente o effettuare l’accesso all’interno di WordPress e iniziare a sperimentare e personalizzare il tuo sito.

Pannello IstantWP

Con il sito vengono installati anche una serie di pagine e articoli a titolo di esempio (in inglese). Sono molto comodi perché in questo modo hai già pronti dei contenuti e avere un’idea chiara di come si presenta il sito. Ovviamente puoi cancellarli tutti.

Con questo procedimento, se ti servisse, puoi creare quanti siti di prova vuoi. Dovrai solo mantenere il file di installazione di origine ed estrarre il contenuto in differenti cartelle. Un limite è che potrai poi avviare un solo sito alla volta.

http://www.instantwp.com/

Per concludere

Ti ho mostrato i 5 metodi per installare WordPress in locale che ho provato. Sono tutti validi. Personalmente io ho installato e uso XAMPP per i test più lunghi e importanti ma per fare test veloci preferisco Instant WordPress. Quindi li uso entrambi.

Tu prova e scegli quello che si adatta meglio alle tue esigenze. Il bello con Istant WordPress è che puoi tranquillamente tenerlo a disposizione e avviarlo solo per le operazioni più veloci, o quando ti va, e per test più impegnativi usare qualcosa di più completo e robusto.

Comunque sia, mi raccomando, sfrutta queste possibilità per testare!

Forse usi altri sistemi? Preferisci fare prove direttamente online?

Fammi sapere cosa ne pensi… 😉

Potrebbe interessarti

« Commenti PrecedentiCommento Pagina: of 2

91 commenti in “Come installare WordPress in locale in meno di un minuto. 5 modi…

Avatar image
Giuseppe Cillis 11:15

Ciao Marco e grazie per la risposta.
Ho provato ad installare Xampp sulla usb ma quando vado ad avviare apache e mysql mi da’ un errore legato alle porte.
Ho provato a chiudere tutte le applicazioni che potevano creare problemi ed ho addirittura cambiato porta ad apache e mysql ma il problema permane… come mai?
Grazie
Giuseppe

Avatar image
Marco 16:50

Giuseppe onestamente non lo so. So che io ne ho installati due: uno su un disco esterno e uno su una partizione differente da C, e va tutto.

Prova InstaWP, anche con quello non ho problemi. Controlla il firewall eventualmente.

Avatar image
Igor Mangano 19:59

Ciao a tutti. Utilizzando Istant WordPress, una volta creato il sito come lo carico su internet?

Avatar image
Marco 10:36

Ciao Igor,
premesso che nell’articolo io consiglio di usare InstantWP solo per fare test veloci e poco impegnativi (non progetti importanti).

Detto ciò, puoi usare un plugin tipo Duplicator (o simili), ne parlo in questo articolo: Come trasferire WordPress in 3 passi

Avatar image
Simone 9:46

Grazie veramente. Mi hai aperto un mondo e reso molto più chiare un sacco di cose. Te ne sono davvero grato e condivido.

Avatar image
Marco 19:24

Mi fa piacere e grazie a te del commento Simone!

Avatar image

Oggi esistono piattaforme davvero abbastanza intuitive, anche a chi non capisce nulla di programmazione sarebbe in grado di creare un sito web in wordpress, credo sia uno dei migliori nel web.

« Commenti PrecedentiCommento Pagina: of 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *