Consigli di Affiliarmi a Bruno Editore? Si, No, Forse, Non credo……

Tempo fa, tra i tanti programmi di affiliazione, ho scritto dei pregi di quello relativo alla Bruno Editore.

Questa azienda, che sforna spesso ottimi prodotti formativi, col passare del tempo è cambiata completamente,

si è evoluta e, partita anni fa vendendo infoprodotti a prezzi piuttosto elevati, ora ha adottato una politica commerciale, sembra, atta a raggiungere milioni di potenziali clienti, poiché il costo degli eBook prodotti è praticamente accessibile a tutti, solo 9 ero più iva.

Ora dispone del più completo catalogo di prodotti digitali sul guadagno online, benessere, crescita personale, etc., presente in Italia.

Questa evoluzione viene motivata con l’obiettivo di voler rendere fruibile la formazione a tutti, anche se i motivi che hanno indotto questo grande cambiamento possono essere diversi, e non così ovvi, ma non voglio né posso entrare nel merito, non è il punto di questo post.

Comunque, qualunque sia il motivo reale, io condivido il concetto di rendere accessibile al maggior numero di utenti questo tipo di formazione.

E allora che problema c’è?

Ebbene c’è un problema, pure grande, perché questa rivoluzione ha inevitabili conseguenze sui lavoro degli affiliati. 🙂

E quindi rispondendo alla domanda del titolo, ti direi NO!

Non ti consiglio di affiliarti.

Perché sono cambiati i prezzi degli eBook, le potenzialità del mercato, i possibili guadagni ma, ad esempio, non è stata ridotta la soglia minima per essere pagati.

Considerando che ora percepisci mediamente 1 € a vendita, andata a buon fine, prima di ricevere la liquidazione delle commissioni devi realizzarne 300!

Una cifra tutt’altro che incoraggiante.

Questo contro le 60 che servivano fino a qualche mese fa e le 10 necessarie inizialmente.

Certo va considerato che, poiché i prodotti hanno prezzi molto più abbordabili e il catalogo sempre più ampio, le vendite dovrebbero aumentare notevolmente.

Molto più semplice vendere un manuale a 9 che a 39 euro…

Quindi meglio per tutti.

Non penso

Infatti sono cambiati anche i canali distributivi, ora l’azienda è introdotta in circuiti per grandi numeri, vedi le varie librerie online; un portale ad alto traffico mirato, tipo quelli, da solo vale come centinaia di affiliati.

Un po’ come il piccolo negozio e l’ipermercato (qui non c’è la differenza di prezzi, che un acquirente passi tramite il tuo link o quello di un grande grande Store, per ora, paga tanto lo stesso), la differenza sta nel volume di potenziali clienti…

In sostanza, se già prima erano favoriti i siti ad alto traffico, con le scelte fatte, questo divario si è ampliato a dismisura e agli affiliati non resta che qualche briciola.

Troppi concorrenti

Credi che scriva queste cose perché non voglio un rivale in più? 🙂

A parte che, mi sentirei davvero un piccolo uomo se mi comportassi in questo modo, fortunatamente vivo di ben altro inoltre, come ho scritto in questo articolo, la presenza di tanti altri affiliati è un problema relativo, molto dipende dalla tua abilità nel promuovere oltre che dal volume e tipo di traffico del tuo sito.

Al contrario mi converrebbe incentivarti perché, se decidi di affiliarti e passi tramite il mio link, diventi un mio sub affiliato e percepirei una piccola percentuale sul tuo lavoro..

Quindi semplicemente ti consiglio quello che ritengo giusto, magari sbagliando.

Questo non significa che l’affiliazione sia un disastro, mantiene ancora diversi punti di forza ma, se già non era semplice guadagnare prima, i cambiamenti introdotti hanno reso le potenzialità di guadagno, per un piccolo affiliato, come trovare l’acqua nel deserto. 🙂

Non si prova, si pianifica e si fa!

Se decidi di affiliarti, non devi partire con l’idea “provo tanto non costa nulla”, avresti già fallito in partenza e buttato il tuo tempo, ma ragionare sul fatto che per arrivare a risultati positivi ci vorrà comunque tempo, impegno ed efficaci metodi di promozione.

Quindi parti in modo convinto, con in testa l’idea di cosa fare e non il semplice inserimento del loro banner che da solo ti darà poco nulla.

Se “provi tanto per”…lascia perdere.

In conclusione

La scelta fatta da Bruno Editore, non so se sia voluta o obbligata dal mercato, comunque temo ormai gli importi poco nulla dei piccoli affiliati e forse per questo non si preoccupa nemmeno di aggiornare il programma (fermo da un paio di anni) ne di abbassare la soglia minima di payout…(non che sia di vitale importanza), anche per questo te la sconsiglio. 😉

Se comunque ti interessa, e vuoi farti un’idea più precisa, qui trovi il programma di affiliazione.

Tu hai lavorato o hai intenzione di iniziare con questa affiliazione?

Che ne pensi?

12 commenti in “Consigli di Affiliarmi a Bruno Editore? Si, No, Forse, Non credo……

Avatar image

Lavorare con Bruno Editore non è semplice, come sottolinei in molti punti.

Ed il payout è molto alto.

Devo dire però, che con le nuove politiche, io ho visto aumentare notevolmente le commissioni acquisite rispetto a prima.

Guadagno un quinto su ogni vendita, ma ho 10 volte il numero di vendite precedente.

Non credo quindi che il problema sia nel costo degli ebook (e conseguenti minori commissioni) quando in altri fattori preesistenti legati al fatto che il cookie dura a vita (o finchè non viene cancellato dall’utente) e che pertanto non si è mai sicuri di guadagnare sul cliente che si porta al sito (che potrebbe “appartenere” già a qualche altro affiliato).

Avatar image
Marco on 10:45

Ciao Enrico,
anch’io ho avuto un sensibile incremento delle commissioni. Comunque appunto il problema, come tu scrivi, è legato anche alla durata dei cookie, etc…

Il mio discorso è rivolto a chi inizia ora e, a mio avviso, deve fare i conti con molti più siti ad altissimo traffico e specifici, infatti Bruno Editore sta realizzando pian piano accordi con i grandi Store di libri, questo è il suo obiettivo.

Non parlo solo di uno o due grandi librerie, come tu certo sai, si sta concentrando(forse giustamente) in quel senso ed è già presente in quasi tutte.

Non credi sia un ulteriore problema per chi vuole affiliarsi ora?

Avatar image
nicolo on 14:43

sul fatto del cookie ho un grosso dubbio,che magari qualcuno mi puo chiarire:

quando uno fa questa operazione: strumenti->opzioni internet->elimina(dove c’è file temporanei,cronologia,cookie,password),e cancella i cookie,non è che questo fatidico bruno-cookie della durata di “10 anni “viene cancellato?no perchè è un’operazione abbastanza comune quella che ho descritto,quasi tutti la fanno per pulire il pc….

Avatar image
Marco on 16:46

Hai ragione infatti lo avevo già anticipato in questo articolo https://ioliberamente.it/guadagnare-online-laffiliazione-lla-bruno-editore-possibile, se ti interessa leggi al punto in cui parlo della durata cookie…

Aggiungo però che in parte sono stato smentito perché in seguito ho scoperto che la maggioranza degli utenti non pulisce cosi spesso la cache del browser

Comunque ribadisco che la durata dei cookie 10 anni è inutile, piuttosto è invece molto utile il fatto che il cliente che si registra venga associato a vita(finché non si cancella) all’account dell’affiliato…

Grazie del commento Nicolo 😉

Avatar image
Marco on 21:05

Mah…per vendere 300 ebook ce ne vuole! Come minimo dovevano abbassare il payout a 50 euro, come minimo.
Poi, darti 20 euro per l’enciclopedia video Pnl su 600 euro che costa… minimo doveva essere il 10% e cioè 60 euro.
Il mio voto è 4

Avatar image
Marco on 21:08

L’idea che mi sono fatto, è che Bruno Editore in realtà non ti vuole pagare…e con questo payout assurdo a fronte alla misera provvigione, vuole persuaderti a spendere il credito accumulato nell’acquisto dei suoi ebook

Avatar image
Marco on 17:44

Marco concordo su quasi tutto ciò che hai scritto: comunque gli affiliati storici, e quelli che generano molto traffico, ottengono eccellenti risultati però certo dei nuovi piccoli affiliati a BE sembra importare poco nulla. Ci sono mille altri affiliazioni con cui ottenere risultati migliori. Anch’io lo sconsiglio…

Ciao e grazie dei commenti 😉

Avatar image
Jessica on 12:16

Ciao Marco, da un mesetto sono affiliata alla BE. Devo dirti che sono partita molto “gasata”, nel senso che l’idea di parlare di libri mi ha coinvolto molto! Ma leggendo quanto detto sopra, ho iniziato a chiedermi se ne vale la pena, soprattutto perché devi dedicargli un sacco di tempo! In questo tuo ultimo commento hai parlato di TANTE ALTRE AFFILIAZIONI… sapresti suggerirne alcune?
Grazie Jessica

Avatar image
Marco on 19:10

Ciao Jessica, non ti scoraggiare. 😉 Proprio in questi giorni BE ha rifatto completamente il sito, può darsi le cose migliorino. Per altre affiliazioni cerca gli altri articoli del blog in quella categoria…Inoltre puoi fare una ricerca con Google digitando la tua keyword di interesse seguita da programma affiliazione. Poi valuta ovviamente Amazon, Clickbank, Piuchepuoi, Macrolibrarsi, Mylifestore, Il giardino dei libri, ecc…

Avatar image
Jessica on 19:27

Grazie mille 🙂

Avatar image

Ciao a tutti,
sono un autore dal 2008 e pertanto anche affiliato. In qualità di autore sono gratificato da continui guadagni, ma come affiliato ho sempre avuto un riscontro insignificante. E’ un segno inequivocabile che la concorrenza è tanta, e sopratutto polverizzata…

Avatar image
Marco on 1:52

Ciao Fabio, complimenti. E ora per gli affiliati è decisamente peggio di uno, due anni fa… Grazie del commento. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *